Cerca

libro

Affina la ricerca

Discussioni App Online Software Audio Video Immagini File di testo
Prescolare Primaria Secondaria I° Secondaria II° Altro Università
Data Consigliati

Ordina per

World Digital Library

Ricchissima biblioteca digitale internazionale gestita dall’UNESCO e dalla Biblioteca del Congresso. Lanciata nel 2009, è disponibile in sette lingue e oggi contiene oltre 7500 risorse gratuite tra manoscritti, libri rari, immagini, filmati e registrazioni sonore provenienti dalle principali biblioteche del mondo. E’ possibile ricercare tra i documenti in base al periodo storico, all’argomento e all’area geografica, al tipo di contenuto o all’istituzione di interesse.

Vai »

Europeana

La biblioteca digitale della cultura europea: milioni di contenuti selezionati tra quelli dei maggiori musei, archivi, biblioteche e gallerie dei 27 paesi membri, disponibili in 23 lingue. Libri e manoscritti, immagini e dipinti, film e musica… da scaricare o consultare online, in un tour virtuale tra le ricchezze culturali del nostro continente.

Vai »

Bookcrossing

“Bookcrossing” è liberare un libro, ovvero lasciarlo in un luogo frequentato dopo averlo letto ed aver appuntato al suo interno un codice numerico ottenuto registrando il libro in rete; chi trova il libro liberato gli darà nuova vita leggendolo e rilasciandolo a sua volta… in rete possiamo seguirne l’intero percorso… geniale! Oltre al sito di riferimento in inglese, è disponibile in rete un sito di supporto in italiano.

Vai »

TD – Tecnologie didattiche

Ricerche, esperienze, dossier sulle nuove tecnologie nella didattica consultabili sui numeri online della rivista curata dai ricercatori dell’Istituto per le Tecnologie Didattiche del C.N.R.

Vai »

Gli adolescenti e i media

Il quindicenne Matthew Robson, incaricato da Morgan Stanley, descrive le abitudini degli adolescenti in rapporto ai media (traduzione).
(13/07/2009, Il Sole 24 Ore)

Vai »

Bambini e computer: imparare ad insegnare

Metodi e precauzioni per sfruttare al meglio le nuove tecnologie nell’età evolutiva.
(Eleonora Giordani, Mediamente.rai.it)

Vai »

Presente digitale

Non è il futuro, ma il presente, eppure la scuola italiana è immersa nel passato: con il direttore della Fondazione Agnelli Andrea Gavosto si parla di tecnologie dell’informazione e della comunicazione…
(Partitodemocratico.it, 01/12/2010)

Vai »

I giovani e le tecnologie

Dal rapporto Eurispes 2009 all’introduzione delle lavagne digitali, riflessioni su un cambiamento culturale…
(Fonte)

Vai »
  • File di testo

I bambini nei media

Se quando e come i media dei Paesi dell’opulenza si occupano dei bambini e degli adolescenti, il punto di vista del Vaticano in un dossier dell’Agenzia Fides…
(Dicembre 2007)

Vai »

Servizio di documentazione sul Software didattico

Un’utile banca dati sul software didattico, sia commerciale che open source, associata a una rassegna di materiali e strumenti disponibili sul web riguardanti diverse aree di interesse per la didattica. Il servizio nasce da una convenzione stipulata fra Ministero della Pubblica Istruzione (MPI) e Istituto per le Tecnologie Didattiche del CNR (ITD-CNR).

Vai »

Le tecnologie nella scuola

Tecnologie nella scuola: cosa si dice e cosa succede davvero. Speciale di Mario Fierli con esperienze, approfondimenti, analisi dei media… su Education 2.0 .
(Ottobre 2010)

Vai »
  • File di testo

Personal Learning Networks

Il ruolo delle Reti di contatti nell’apprendimento informale: condividere informazioni e conoscere cose nuove assieme ad altre persone è un’opportunità per imparare veramente e superare il tradizionale concetto di apprendimento scolastico, dove il desiderio di imparare è troppo spesso soffocato da principi dogmatici e criteri di valutazione…
(Marzo 2009, MasterNewMedia)

Vai »

L’informatica nella didattica delle lingue antiche

Insegnare le lingue classiche in un laboratorio di informatica: un’insegnante di liceo ne illustra i vantaggi.
(Annamaria Braga, Settembre 2007, Pragma)

Vai »

Idee controcorrente: fuori i libri digitali dalla scuola

E se la scuola fosse un ambiente da cui tenere lontana la tecnologia del libro digitale? Se le molteplici funzioni di questi avanzati strumenti di lettura fossero controproducenti ai fini della concentrazione e quindi dello studio? Perché anche la scuola dovrebbe inseguire l’innovazione e la novità commerciale, se questa si rivela poco utile o addirittura fonte di distrazione? Nell’ampio dibattito sull’uso delle Nuove Tecnologie a scuola questo articolo pone interessanti quesiti e spunti di riflessione, in controcorrente.
(Articolo di Stefano Paolo su Corriere.it, maggio 2013)

Vai »

Formare network: nati digitali

Sezione della rivista FormareNetwork, propone contributi di esperienza e conoscenza per facilitare la comprensione e l’uso delle tecnologie…

Vai »
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6