Per iscriversi a scuola basta un… clic!

Da oggi, per iscrivere i propri figli alle prime classi delle scuole di ogni grado scolastico (primaria, secondaria di primo grado  e  secondaria di secondo grado), basterà un semplice clic. Sono partite, infatti, le iscrizioni tramite la procedura informatizzata, diventata obbligatoria per tutti gli istituti, a sola esclusione delle scuole per l’infanzia, e facoltativa, invece, per le scuole paritarie. Le iscrizioni online per il prossimo anno scolastico coinvolgeranno in questi giorni un milione e mezzo di famiglie, le quali vengono già rassicurate dal Ministero: sarà possibile svolgere le operazioni d’iscrizione fino al 28 febbraio, procedendo con la massima tranquillità, in quanto non è previsto che le domande arrivate per prime siano accolte con priorità dalle scuole. Nessun motivo, dunque, per prendere d’assalto il portale, come è accaduto l’anno scorso – primo anno di sperimentazione del servizio – con i conseguenti disagi e momenti di black out che, in ogni caso, quest’anno non dovrebbero ripetersi: il sistema informatico del Ministero dell’Istruzione è stato, infatti, potenziato, e il portale è stato migliorato, oltre che semplificato e dotato di una serie di clip esplicative per accompagnare le famiglie in tutte le fasi della procedura. Semplificati anche i servizi per chi deve fare l’iscrizione: ad esempio sarà più facile recuperare username e password con cui ci si registra al sito in caso di smarrimento.

Per effettuare l’iscrizione sarà sufficiente registrarsi sull’apposita pagina del sito del Miur e procedere secondo le istruzioni riportate. Tanti, inoltre, i servizi che il Miur mette a disposizione delle famiglie. Novità di quest’anno è il portale www.iscrizioni.istruzione.it, che risponde a tutti i dubbi sulle iscrizioni online, spiegando cioè come funzionano, come registrarsi, come presentare la domanda e come seguirla nel suo iter burocratico-amministrativo. E per chi ha ancora dubbi sulla scelta dell’istituto può ottenere tante informazioni sul sito “scuola in chiaro“, mentre per evitare di sbagliare la scelta dell’indirizzo della scuola superiore è attivo un apposito sito per l’orientamento.

Soddisfacenti, i risultati ottenuti lo scorso anno dall’amministrazione con la procedura informatizzata: le iscrizioni effettuate online sono state 1,5 milioni, 32mila i moduli personalizzati da parte delle scuole, 5 milioni i fogli di carta risparmiati, mille le scuole paritarie che hanno aderito nonostante non fosse obbligatorio. Si è inoltre annullato il fenomeno delle doppie iscrizioni nelle scuole statali e paritarie, ed è stato possibile effettuare un monitoraggio in tempo reale sulle scelte dei percorsi scolastici. Vantaggi che sicuramente verranno riscontrati anche quest’anno.

Per saperne di più sulle procedure d’iscrizione, visita la guida di Dienneti che vi accompagnerà, passo dopo passo, nella compilazione online della domanda!